ARMOCROMIA MASCHILE

English Russian

MDVstudioEVO

Il Termine “Armocromia” nasce dall’unione di due parole, “Armonia” e “Chroma” (χρώμα) – colore in greco – significa armonia di colore. Il colore è ovunque, ci circonda, influenza nostro stato emotivo e la nostra percezione del mondo, per questo non dobbiamo sottovalutare la sua importanza nel nostro modo di essere e di vivere il quotidiano.

Molti uomini commettono il grave errore di sottovalutare l’importanza del colore nel loro abbigliamento, spesso si limitano ad indossare, con pigrizia, colori abituali senza cercare di “comunicare” la loro personalità; la loro simpatia, ambizione o altre qualità che potrebbero essere espresse con molta facilità solo usando colori appropriati. La consapevolezza, che abbigliarsi non è solo una mera necessità, ma un valido mezzo per comunicare, persuadere, affascinare o convincere; è uno stato che può definire al meglio la personalità e non è opportuno lasciare al caso la scelta del vestito “giusto” gettando così alle ortiche, una chance per ottenere ciò che si desidera.

Generalmente un uomo vuole apparire composto e competente, professionale e creativo, a volte elegante, magari serio e posato, comunque sicuro di se, dinamico ed attraente. Senza dover affrontare spese folli, è possibile indurre una buona impressione di sé utilizzando il corretto abbinamento dei colori e dei tessuti. Conoscendo quali sono i nostri colori base, possiamo ottenere un’immagine più nitida e convincente. Nella psicologia cognitiva esiste il termine, ”effetto alone” (halo effect); un esempio di questo termine, è giudicare intelligente, a prima vista, un individuo di bell’aspetto.

Appare evidente che la semplice conoscenza e corretta gestione di questo effetto, avvantaggia le persone in tutte le occasioni di confronto della vita sociale e personale. Nel nostro tempo le personalità pubbliche, raramente, commettono l’errore di sottovalutare l’importanza del loro aspetto e dell’impressione che ne deriva.

Nessuno potrà mai dire su basi scientifiche che sia stata la giacca chiara indossata da Richard Nixon a costargli le elezioni, a vantaggio del giovane e carismatico John Fitzgerald Kennedy. Ma quel vestito, che lo faceva confondere con lo sfondo dello studio, durante quel primo dibattito in tv, nel 1960, è rimasto nella storia della comunicazione politica mondiale. Era la tv in bianco e nero di oltre mezzo secolo fa. Ma anche oggi, nell’era di Twitter, l’antica arte oratoria e la capacità di essere convincente può fare ancora la differenza.”

Fatto storico descritto nell’articolo di Marcello Campo tratto dal sito: http://www.ansa.it/

Ogni uomo deve misurarsi con la dura realtà, sempre molto competitiva, della vita pubblica e personale. E’ vitale saper usare a proprio vantaggio tutte le possibili tecniche di comunicazione non verbale. Un ragazzo poco più che ventenne, al suo primo colloquio di lavoro, vuole apparire affidabile e qualificato, serio, maturo più di quanto la sua giovane età potrebbe dare ad intendere; oppure, un dirigente deve sembrare autoritario e sicuro di se; un architetto dovrebbe dare l’impressione di una persona organizzata ma creativa e intellettuale…Tutte queste intese possono essere rafforzate, aiutate dal giusto abbigliamento. Ogni colore ci trasmette culturalmente, a differenti livelli di coscienza, un preciso messaggio, tuttavia, raramente siamo abituati a valutare coscientemente i colori in abbinamento tra loro.

Strutturalmente il guardaroba formale maschile, è composto da più elementi: giacca, camicia, cravatte, accessori, ecc. Può essere difficile scegliere il colore della camicia adatto alla nostra carnagione, ed il problema diventa ancor più complesso quando gli accostamenti riguardano più elementi in armonia tra loro, come: polo, maglia, blazer e via di seguito. Gli abbinamenti trasversali tra colori freddi e colori caldi, richiedono competenza e buongusto per evitare che si passi da armocromia a discromia. E’ più facile, e con un più comprensibile effetto visivo, abbinare i colori per famiglia di appartenenza, caldi con caldi, e freddi con freddi.

Potremmo definire per ogni individuo due importanti gruppi di colori: i colori amici e i colori nemici. I primo rappresenta i colori che ci esaltano e per-formano al meglio il nostro aspetto, mentre il secondo lo attenua mortificandolo. Ad aiutarci in questa definizione ci viene in aiuto la teoria dell’armocromia che definisce le varie tipologie di uomini e donne suddividendoli in 4 stagioni. Due stagioni calde: Primavera (chiara) e Autunno (scura); e due stagioni fredde: Estate (chiara) e Inverno (scura).

Questa tecnica è utile: ai produttori, per organizzare e realizzare al meglio le collezioni; ai distributori, per presentare al meglio i prodotti massimizzando l’effetto visivo ed emotivo; ai clienti finali, come guida per facilitarli nella scelta più opportuna, e meno dispendiosa di tempo e denaro.

MDVstudioEvo Via Monte Rosa 3, 20149 Milano Tel.+39 3488041089